Come scegliere infissi in PVC di qualità

Capire come scegliere infissi in PVC di qualità è un aspetto che richiede particolare attenzione, in quanto vanno considerati diversi aspetti.

  • I serramenti non sono solo strutture architettoniche, ma anche elementi di arredo. Ciò implica che dovrebbero integrarsi con lo stile della tua casa e con il tuo gusto estetico.

  • Un altro parametro da considerare è la praticità, che si traduce in facilità di pulizia e in limitati interventi di manutenzione.

  • Le finestre, similmente alla cucina e agli armadi, non sono beni di consumo, ma oggetti che devono durare nel tempo. Il costo per la sostituzione dei serramenti può essere rilevante, vale quindi la pena scegliere prodotti di qualità a discapito del risparmio, così da non dover sostenere nuovamente il costo in breve tempo.

  • Se i serramenti sono di qualità, incidono favorevolmente sul tuo comfort abitativo, migliorando l’illuminazione, proteggendo la tua casa dal freddo, dal caldo e dai possibili furti.

Come avrai intuito, è fondamentale prendere una decisione ragionata e consapevole. Vediamo allora quali sono gli aspetti da valutare per fare un acquisto di qualità di cui non dovrai pentirti.

Finestra tutto vetro di Oknoplast Prolux Vitro

Cosa sapere per scegliere infissi in PVC di qualità

Il primo aspetto da considerare per capire come scegliere gli infissi in PVC è proprio la qualità del materiale.

  • Gli infissi in PVC sono facili da pulire e non richiedono interventi di manutenzione. È sufficiente utilizzare un panno in microfibra e un comune detergente multiuso o per stoviglie. Ti consigliamo però di evitare sostanze acide e corrosive che potrebbero rovinare la superficie degli infissi.

  • Se le finestre in PVC sono montate correttamente, resistono al vento, alle infiltrazioni d’acqua e al fuoco. È infatti un materiale ignifugo, perché non alimenta le fiamme in caso di incendio e limita lo sviluppo di una combustione. Resiste inoltre ai raggi solari e a condizioni ambientali particolarmente rigide come il freddo dell’alta montagna e la salsedine del mare.

  • Non da ultimo, ha ottime prestazioni in termini di isolamento termico e acusticoIn altre parole, il PVC limita il flusso di aria fredda e di aria calda all’interno della tua casa e aiuta a proteggerla dai rumori provenienti dalla strada o causati dai tuoi vicini.

I vantaggi non sono pochi e non stupisce che la richiesta di questa tipologia di infissi sia aumentata nel corso degli anni. Ciò però ha portato alla nascita di diverse aziende produttrici che immettono sul mercato materiali di scarsa qualità: non testati, non certificati, quindi non a norma e nocivi per la salute.

Per questo motivo è molto importante informarsi e acquisire alcune nozioni fondamentali per scegliere correttamente gli infissi in PVC per la tua casa.

Infissi in PVC, alluminio o legno

La strada migliore? Scegliere la qualità

Gli infissi di qualità sono quelli che vengono testati e ottengono le dovute certificazioni. Se recandoti da un produttore o da un rivenditore di serramenti, questo non ti fornisce la garanzia e le marcature CE riferite al materiale e alla posa in opera, è già un chiaro indizio che dovresti acquistare i serramenti da un’altra parte.

È vero che potresti ottenere dei prezzi scontati che non troveresti altrove, ma prova a pensare alle certificazioni come ai cibi avariati: mangeresti degli alimenti putridi ed in decomposizione solo perché costano poco? Gli infissi in PVC di scarsa qualità sono poco efficienti e non durano nel tempo.

Una prima indicazione su come scegliere degli infissi in PVC di qualità è richiedere la garanzia e le certificazioni, oppure affidarsi a marchi affermati, come Oknoplast. I grandi marchi, a differenza dei piccoli artigiani e delle piccole aziende, garantiscono stabilimenti con macchinari e strumenti all’avanguardia. I materiali sono soggetti al controllo di qualità e vengono continuamente testati, migliorati e certificati prima di immetterli sul mercato.

Le tecnologie e le tipologie di serramenti in PVC sono, similmente ad altri prodotti, in costante evoluzione e siamo consapevoli che non è facile tenersi aggiornati per chi non è del mestiere.

Le aziende migliori ti offrono anche servizi di montaggio e di supporto pre e post vendita. Per questo motivo, oltre a consigliarti di verificare le recensioni che trovi su internet circa le varie aziende produttrici, ti forniamo qui di seguito i nomi di forum di settore e riviste che puoi consultare per formarti sull’argomento:

Richiedi un preventivo

La salute prima di tutto

Come abbiamo accennato, gli infissi in PVC certificati non sono dannosi per la salute e questo è un altro importante motivo per scegliere infissi in PVC di qualità.

Per prima cosa dovresti optare per serramenti realizzati in PVC vergine e non riciclato. Questo perché il materiale vergine assicura una migliore resistenza e una maggiore durata nel tempo ed inoltre può essere reintrodotto nel ciclo produttivo al 100%. In altre parole, è ecocompatibile.

Se il PVC è di scarsa qualità può contenere metalli pesanti come il piombo o rilasciare sostanze organiche volatili estremamente dannose per la tua salute. A tal proposito esistono apposite certificazioni obbligatorie e altre facoltative, come il certificato VOC, che attestano la qualità del PVC con cui sono realizzate le finestre e certificano l’assenza di queste sostanze pericolose.

Ne consegue che ogni guida che fornisce consigli su come scegliere infissi in PVC, dovrebbe dirti che per salvaguardare la tua salute e quella dei tuoi cari è necessario verificare che:

  • I serramenti possiedano le certificazioni obbligatorie, meglio ancora se hanno anche quelle facoltative come il Voc.
  • Le finestre acquistate siano almeno di classe A. Le classi energetiche vanno dalla A alla F e determinano lo spessore dei profili in PVC. Quelli di classe A hanno uno spessore di 2,8-3 mm che serve a garantire ottime prestazioni in termini di isolamento termoacustico.

infografica vantaggi in pvc

Paese che vai, PVC che devi trovare

I serramenti in PVC vengono classificati anche in merito alla capacità di resistere a particolari condizioni climatiche e in questo caso si distingue tra classe S e M.

La normativa UNI EN 12608-2005 prevede che in Italia, a causa del suo clima tendenzialmente più caldo di quelli presenti nel nord Europa, vengano installate finestre in PVC con profilo in Classe S, ovvero adatto a un clima severo. Tuttavia, buona parte dei prodotti a basso prezzo che si trovano sul mercato sono realizzati con profili in Classe M, ovvero pensati per un clima moderato. L’impiego di questi prodotti in aree geografiche come le nostre potrebbe causare notevoli problemi nel tempo, soprattutto dovuti alla deformazione causata dalle alte temperature. È indispensabile quindi richiedere e farsi mostrare, prima dell’acquisto, le apposite certificazioni che dimostrano che la finestra di vostro interesse sia realizzata con profili in Classe S.

La finestra giusta per te

In questo breve post ti abbiamo fornito alcune tra le principali linee guida su come scegliere infissi in PVC che durino nel tempo e che migliorino il comfort abitativo. Questi però sono semplicemente i primi passi da compiere. Devi infatti sapere che i serramenti in PVC sono altamente personalizzabili e, una volta scelta l’azienda produttrice, dovrai valutare diversi altri aspetti prima di ottenere la finestra che meglio risponde alle tue esigenze: la forma del profilo, il colore, la tipologia di vetro, la ferramenta e le proprietà termoacustiche. Parleremo di questi aspetti in maniera dettagliata nei prossimi articoli, dove cercheremo di capire come meglio configurare il serramento per soddisfare i tuoi bisogni.

Un ultimo consiglio: durante la scelta fatti seguire da un vero esperto in materia capace di guidarti verso la soluzione migliore e più adatta a soddisfare tutte le tue necessità.

 

Cambiare infissi e serramenti

Posted by Oknoplast

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *