Finestre

Eliminare l'aria viziata in casa: 6 abitudini da adottare

14 Luglio 2022

Rientrare in casa e trovare puzza di chiuso sicuramente non è un benvenuto piacevole.

Oltre a provocare una sgradevole sensazione, l’aria viziata è una seria minaccia per la salute e il benessere di chi vive gli spazi di casa quotidianamente.

Erroneamente, molte persone ritengono che l’inquinamento sia una questione che riguardi solo l’esterno della propria abitazione, sottovalutando la qualità dell’aria che si respira ogni giorno tra le mura domestiche.

Infatti, anche in casa si producono sostanze nocive, vere e proprie insidie che derivano spesso da abitudini sbagliate e che favoriscono l’aria viziata, anche detta “aria pesante”.

Di fatto molte attività apparentemente innocue, come fare il bagno o asciugare il bucato, possono generare un’eccessiva produzione di anidride carbonica e di umidità che riducono l’ossigeno negli ambienti domestici.

Non si tratta solo di cattivo odore, ma di un vero e proprio pericolo che si può e deve eliminare modificando alcuni comportamenti non corretti e che favoriscono appunto l’insorgere dell’aria viziata in casa.

In questo articolo vedremo:

Iniziamo.

Tutto ciò che serve in una finestra di qualità checklist completa

Cos’è l’aria viziata e perché fa male alla salute?

Quella sensazione di aria pesante che spesso si genera in un’abitazione si compone di diverse sostanze tossiche per la salute.

L’anidride carbonica è uno degli inquinanti maggiormente presenti nell’aria non pulita che si respira negli ambienti chiusi. A seguire, si hanno sostanze come il monossido di carbonio o virus e batteri, così come polveri e sostanze organiche volatili tossiche come la formaldeide.

Spesso non ci si accorge di quanto sia viziata l’aria in casa soprattutto se si permane negli stessi ambienti per lungo tempo.

Ma le conseguenze che si possono avere da un’esposizione prolungata all’aria inquinata nell’ambiente domestico sono diverse e tutte poco piacevoli come allergie, problemi respiratori, irritazioni alla pelle e senso di spossatezza.

Come avere aria pulita in casa: 6 buone abitudini

Le operazioni per eliminare il problema dell’aria viziata in casa sono molto semplici, ma devono essere svolte con attenzione e ripetute con frequenza e costanza.

Vediamo nel dettaglio 6 comportamenti che possono aiutare a purificare l’aria in casa e combattere l’inquinamento domestico.

1. Arieggiare sempre i vari ambienti

Aprire le finestre di casa e cambiare aria è uno dei gesti più facili ma anche più importanti per assicurarsi un ambiente interno salubre.

In estate è più che consueto avere le finestre spalancate per intere giornate, ma è in inverno che è fondamentale arieggiare anche più volte al giorno.

La cattiva abitudine a non aprire per nulla o poco le finestre a causa del freddo, è una delle principali cause dell’aria viziata e di tutto ciò che ne consegue per la salute ma un ricambio d’aria efficiente è fondamentale per dire addio all’aria poco pulita in casa.

Eliminare l'aria viziata in casa: abitudini sane
Soggiorno con porte finestre in PVC di Oknoplast Winergetic Premium

2. Limitare la formazione di umidità

L’umidità in casa è un fenomeno che può generare diverse problematiche in relazione all’aria che si respira. Essa crea l’ambiente ideale per il proliferare di germi e batteri nocivi per la salute.

Dunque, è indispensabile adottare tra i buoni comportamenti, quello di far circolare l’aria specialmente quando si cucina o subito dopo aver fatto la doccia.

In questo modo, si riesce a riequilibrare velocemente il giusto tasso di umidità presente ed evitare l’aria viziata in casa.

3. Lavare con frequenza tutti i tessuti

Tutti i tessuti costituiscono le superfici perfette per polvere e acari, principali responsabili di allergie.

Quindi è necessario lavare con frequenza i tessili di casa, soprattutto quelli che si utilizzano maggiormente come: tende, copridivano, tappeti ecc.

4. Rimuovere la polvere e lavare pavimenti e superfici

Ogni giorno su tutte le superfici di casa e i pavimenti si depositano grandi quantità di polvere che deve essere assolutamente rimossa per evitare problemi respiratori o legati alle allergie.

L’aspirapolvere è molto utile per ridurre la presenza del pulviscolo, per esempio utilizzandola a giorni alterni. Importante è anche lavare adeguatamente pavimenti e superfici in maniera da igienizzarli.

5. Non fumare in casa e limitare uso di candele o spray

Se fumare in generale è una cattiva abitudine, farlo negli ambienti chiusi, specie in casa, è molto dannoso. Infatti l’aria viziata in casa e il fumo passivo risultano essere una combinazione davvero micidiale.

6. Mettere in casa piante che aiutano a purificare l’aria

Le piante in casa sicuramente portano un tocco di colore ma anche di salute.
In commercio esistono diverse piante che aiutano a purificare l’aria, basta scegliere quelle più adatte.

Percorrere questa strada, implica il doversene prendere cura ed evitare i ristagni d’acqua e la muffa del terreno che possono essere controproducenti.

Eliminare l'aria viziata in casa: come farlo comodamente durante tutto l'anno

Come cambiare l’aria in casa comodamente tutto l’anno?

Garantire una corretta circolazione dell’aria tutto l’anno, si è visto essere uno dei comportamenti più efficaci e semplici per migliorare la qualità di ciò che si respira in casa.

Spesso, però, aprire le finestre può essere un problema, soprattutto durante il periodo invernale, quando il freddo ostacola decisamente questa importante abitudine.

Tuttavia, per la salute di chi vive in casa non è possibile evitare di cambiare aria.

Ricorrere all’acquisto di infissi che possono adottare sistemi di microventilazione di ultima generazione può essere l’investimento migliore per eliminare il problema dell’aria viziata e aumentare il comfort abitativo.

Tra gli innovativi sistemi di ventilazione perimetrale presenti in commercio, windAIR di Oknoplast è il sistema in grado di poter assicurare una costante microventilazione senza la necessità di dover spalancare le finestre.

Può essere implementato su tutta la gamma di finestre a battente Oknoplast, ad esclusione delle finestre a ribalta e i serramenti con soglia ribassata o con cerniere a scomparsa.

WindAIR è perfetto sia in inverno che in estate: l’apertura di soli 6mm su tutto il perimetro della finestra, attivabile con una semplice rotazione della maniglia di 180°, assicurerà in inverno il ricambio dell’aria senza:

  • Rischio di infiltrazione in caso di pioggia
  • Dispersione di calore
  • Formazione di muffa

Mentre in estate, il sistema, garantirà una areazione ottimale con il vantaggio di avere:

  • Assenza di zanzare e insetti in casa
  • La possibilità di mantenere attivi sistemi di allarme e antintrusione
  • Ridotta dispersione termica anche in estate con i climatizzatori accessi, ottenendo un continuo ricircolo d’aria e un ambiente fresco e confortevole.

Eliminare l’aria viziata in casa: conclusioni

Respirare aria pulita è una necessità che deve essere garantita sempre a partire dal luogo più sicuro per ogni persona: la casa.

Come abbiamo visto, spesso si pensa che l’inquinamento sia un problema solo esterno senza considerare che il peggior pericolo si nasconde negli ambienti chiusi in cui si vive ogni giorno.

Adottare comportamenti adeguati per purificare l’aria è la strada giusta da seguire ma non sempre basta.

Gli infissi sono i principali strumenti che permettono il ricambio d’aria ma non tutti riescono a farlo in modo da mantenere il comfort interno.

Un’ottima soluzione è quella di scegliere modelli di infissi che possono assicurare il giusto ricircolo d’aria senza dover spalancare completamente le finestre anche in inverno.

Questo consente di avere sempre aria pulita negli ambienti domestici in modo confortevole. Sistemi innovativi, come la microventilazione perimetrale windAIR di Oknoplast, permettono di farlo in maniera intelligente, facile e funzionale.

Trova rivenditore