Arredare una camera lunga e stretta non è un’impresa da poco: è necessario fare molta attenzione a diversi aspetti ma, se si prendono alcune accortezze, i risultati possono essere davvero soddisfacenti. Vediamo allora qualche consiglio per organizzare al meglio uno spazio piccolo, ma accogliente.

Prima di iniziare: devi sapere che un’attenta pianificazione e un pizzico di ispirazione sono tutto ciò che serve per massimizzare il potenziale di una piccola camera. Ecco alcuni spunti per scegliere lo stile migliore e organizzare gli spazi senza lasciare niente al caso!

 1 – Evita l’effetto pista da bowling – Gli spazi lunghi e stretti possono rischiare di ricordare una pista da bowling, se non c’è niente a “fermare” lo sguardo. Come procedere? Per prima cosa posiziona il letto con la testiera rivolta verso la parete di fondo, in modo che la lunghezza fluisca con la stanza, e dipingi la parete dietro la testiera di un colore diverso dal resto della stanza (o magari scegli una bella carta da parati). Meglio optare per tonalità calde e profonde, che attirino l’attenzione sul punto focale e accorciano visivamente lo spazio; se sei un amante delle tonalità fredde, tuttavia, puoi cercare il giusto equilibrio cromatico mettendo a contrasto sfumature diverse.

2 – Crea zone separate 

Suddividi la stanza lunga e stretta in zone funzionali diverse in base allo spazio disponibile. Per esempio, in un angolo, potresti posizionare una scrivania in diagonale per creare un effetto dinamico. E ricorda: evita sempre di ritrovarti con i muri su tre lati, e rivolgi la scrivania verso l’interno della stanza – a meno che non ci sia una finestra di lato o di fronte ad essa.

3Il centro della stanza – Se al centro della stanza rimane uno spazio vuoto, potresti inserire un piccolo tavolino e un divanetto; soprattutto se studi o lavori in camera, è un binomio che può rivelarsi molto utile come punto d’appoggio o relax alternativo alla scrivania.

4 – Utilizza lo spazio verticale – Riduci la quantità di linee orizzontali che enfatizzano la forma lunga e stretta della stanza aggiungendo mobili con linee verticali. Due mobili alti, sistemati ai lati del letto, creano un equilibrio simmetrico; meglio evitare, invece, cassettoni molto grandi. Anche le mensole sospese, posizionate a diverse altezze, attirano lo sguardo verso l’alto creando un piacevole dinamismo nell’ambiente.

5Utilizza lo spazio verticale – Riduci la quantità di linee orizzontali che enfatizzano la forma lunga e stretta della stanza aggiungendo mobili con linee verticali. Due mobili alti, sistemati ai lati del letto, creano un equilibrio simmetrico; meglio evitare, invece, cassettoni molto grandi. Anche le mensole sospese, posizionate a diverse altezze, attirano lo sguardo verso l’alto creando un piacevole dinamismo nell’ambiente.

6 – Letti contenitore per ottimizzare lo spazio 

Un ottimo metodo per ottimizzare gli spazi è costituito dai letti contenitore: una soluzione davvero pratica e comoda, quando si ha a disposizione poco spazio.In alternativa, e questo dipende sempre dalle singole esigenze, potresti invece pensare a un divano letto da aprire in caso di necessità. Si tratta di un elemento perfetto anche per arredare le camere degli ospiti.

6 – Scegli superfici riflettenti (ma non troppo) – Gli specchi, si sa, aumentano la percezione di ampiezza degli spazi. Armadi a specchio o un rivestimento murale lucido e riflettente potrebbero essere buone soluzioni; tuttavia, è importante scegliere un unico elemento – o al massimo due – per non rendere lo spazio claustrofobico.

7 – Le finestre sono fondamentali – Naturalmente sarà molto importante la scelta degli infissi: se la stanza si trova a piano terra, sia per ottimizzare gli spazi, che per favorire l’ingresso della luce naturale, una soluzione ideale potrebbe essere quella di installare una porta finestra. Un sistema a scorrimento permette di guadagnare tutto lo spazio d’ingombro dell’apertura. In alternativa, un’ottima soluzione per risparmiare centimetri preziosi è costituita dalle finestre a bilico. L’anta di questi infissi si inclina fino a 45°, occupando uno spazio davvero minimo nella stanza. 

infografica vantaggi in pvc

8 – Scegli mobili pensili – Il muro è molto utile anche per appendere alcuni mobiletti o mensole. Soprattutto nel caso in cui utilizzi la stanza come luogo di lavoro o di studio, potresti pensare di installare alla parete un tavolo: da tirar giù in base alle esigenze, si può trasformare in poco tempo in una pratica postazione da lavoro!

9 – Illuminazione a parete – Nelle stanze lunghe e strette anche l’illuminazione a parete è un valido aiuto per creare la giusta atmosfera. Meglio scegliere fonti luminose che diffondono la luce a 360° in tutto lo spazio circostante, così da aumentare la percezione di ampiezza degli spazi.

10 – Armadio scorrevole e mobili versatili – Così come la finestra, anche un armadio con le ante scorrevoli è perfetto per le stanze piccole.  Meglio, inoltre, scegliere mobili leggeri che possano essere facilmente spostati e che ti permettano di rendere la camera versatile in base all’esigenza del momento. 

11 – Scegli uno stile coerente – Anche in questo caso scegliere un unico stile per la stanza renderà l’aspetto della camera più lineare e ordinato. Qualunque sia lo stile che ami, ti consigliamo di puntare su pochi accessori belli e funzionali. Se vuoi dare un tocco in più di vivacità, puoi decorare le pareti con qualche motivo floreale. 

12 – Mantieni l’ordine – Ebbene sì, può sembrare scontato, ma l’ordine è sempre importante! E lo è in particolare nelle stanze lunghe e strette (senza contare che tenere la camera ordinata favorisce il corretto riposo). 

13 – TV sulle staffe – In quasi tutte le camere da letto è presente uno schermo: dove sistemarlo, quando la stanza è lunga e stretta? La soluzione meno ingombrante e più pratica è costituita dalle staffe: ne esistono di tantissimi tipi, in grado di sostenere in modo sicuro TV di ogni dimensione. 

14 – E se il soffitto è basso? – In tal caso occorre pensare ad ulteriori soluzioni che possano aiutarci a vivere al meglio l’ambiente. Ad esempio, per rendere lo spazio meno chiuso, potresti considerare l’idea di un letto futon, tipico dello stile giapponese, o comunque un letto basso, senza gambe.

15 – Quali sono, invece, le cose che è meglio evitare quando devi arredare una camera da letto stretta e lunga? – Per concludere, ti consigliamo un paio di errori che dovresti assolutamente evitare:

  • Per quanto possano essere belli e comodi, meglio non utilizzare letti king size; potrebbero appesantire in maniera decisiva la stanza, rendendola opprimente.
  • Non sottovalutare il potere delle luce: anzi, comincia proprio dalla finestra per iniziare a progettare l’arredamento e la disposizione dei mobili nella stanza!

Hai bisogno di alcuni consigli per scegliere la finestra più giusta in base al tipo di stanza? Non esitare a contattarci: gli esperti Oknoplast saranno a tua disposizione e ti aiuteranno a scegliere la finestra perfetta per le caratteristiche e lo stile delle tue stanze!

Posted by Oknoplast