Negli ultimi anni, anche in un paese molto legato all’edilizia tradizionale come l’Italia, si sente parlare sempre più spesso delle case in legno come soluzione abitativa.

Come mai questo tipo di residenza sta prendendo sempre più campo? Quali sono i vantaggi e gli svantaggi di questa soluzione?

Ridotto impatto ambientale

Sicuramente uno tra gli aspetti positivi più evidenti che offre la casa in legno è la riduzione dell’impatto ambientale. Negli ultimi anni i progressi tecnologici e il perfezionamento di materiali altamente performanti hanno aperto la possibilità di costruire abitazioni complete di tutti i comfort, capaci di ridurre notevolmente l’impatto ambientale rispetto all’edilizia canonica. Le case prefabbricate in legno rispettano infatti i principi della bioarchitetturaUna casa di questo tipo consuma davvero poca energia e grazie alle proprietà isolanti, i costi di riscaldamento e di raffreddamento si riducono drasticamente. 

Costi più bassi, tempi più brevi

Un altro aspetto importante che contraddistingue le case in legno è quello economico. Le costruzioni di questo tipo infatti hanno il vantaggio di un prezzo per metratura più basso rispetto al laterizio e di un tempo di realizzazione molto più breve. 

Isolamento termo-acustico

Il legno garantisce un ottimo livello di isolamento termo-acustico, a maggior ragione se vengono applicati infissi in PVC – magari colorati con un caldo effetto legno.

Scopri come cedere il tuo credito ecobonus

Se vengono utilizzati legnami particolari, resistenti a precisi tassi di umidità, le case prefabbricate consentono il mantenimento di un clima interno ideale.

La tipologia di finestre più utilizzata in questi casi è senza dubbio quella in PVC: pratico e dalla manutenzione semplice, questo materiale si sposa bene con le caratteristiche termoisolanti e fonoassorbenti delle abitazioni in legno, oltre a garantire gli effetti estetici desiderati che riproducono alla perfezioni le caratteristiche degli  infissi di legno

Case in legno con infissi in pvc

Leggero, ma resistente

Il legno è un materiale leggero, ma anche molto solido. Le strutture portanti sono resistenti e consentono il normale fissaggio a tenuta sulle pareti per mensole, sanitari e altri elementi d’arredo. 

Abitazioni antisismiche

Un’abitazione fatta di legno ha un’elevata resistenza antisismica: per questo potrebbe rappresentare una validissima soluzione abitativa, soprattutto in zone a rischio. Una casa in legno infatti è molto più flessibile rispetto a una casa in calcestruzzo, e quindi in grado di assorbire meglio l’energia rilasciata da un terremoto.

Un progetto personalizzabile e su misura

Le case in legno hanno ampie possibilità di personalizzazione; gli spazi interni possono infatti essere organizzati a seconda delle esigenze delle persone che ci abiteranno, dando la possibilità di scegliere finiture e molti altri dettagli.

Quali sono le fasi di costruzione di una casa in legno?

1 – Si inizia dalle fondamenta: scavi, drenaggio, cassaforma, armatura e, infine, viene gettato il calcestruzzo che ne determina la base. 

2 – Nel frattempo viene avviata la produzione dei solai, del tetto, delle pareti. Queste parti, una volta terminate, vengono portate sul cantiere. 

3 – Le parti esterne e interne vengono assemblate e le finiture esterne vengono impermeabilizzate e isolate. 

4 – A questo punto vengono montati gli impianti: elettrico, idrico e di riscaldamento.

5- Per concludere si passa alle finiture interne.

Case prefabbricate in legno caratteristiche

Quali sono gli svantaggi delle case in legno?

I miti da sfatare circa le case in legno sono la loro breve durata e il pericolo di incendi. La durata degli edifici in legno dipende sicuramente dalla manutenzione, ma può essere identica a quella di case in muratura – a patto di una cura costante del legno negli anni. Basti pensare ad alcune costruzioni di legno nel Nord Europa che risalgono a più di mezzo secolo fa, ancora perfettamente integre e funzionali.

Un altro mito riguarda la presunta infiammabilità delle case prefabbricate in legno rispetto agli edifici tradizionali: in realtà, il legno brucia molto lentamente.

L’importante è fare sempre molta attenzione alla qualità della struttura e alla professionalità dell’azienda alla quale ci si affida. Se la struttura è economica e di scarsa qualità, i problemi verranno fuori con il tempo.

Infine, il principale nemico della casa in legno è l’acqua; anche in questo caso, tuttavia, se i lavori di costruzione vengono eseguiti seguendo tutti i criteri del caso e con materiali di alta qualità, non dovrebbero sorgere gravi problematiche. 

 

 

Trova rivenditore

Posted by Oknoplast

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *