Scegliere lo stile con cui arredare la propria casa non è certo cosa facile. Negli ultimi anni le proposte in materia di interior design sono diventate davvero tante, tutte molto belle e dai prezzi più svariati. Per questo è importante valutare bene il mood che si adatta meglio agli spazi disponibili e ai propri gusti.

Qual è il primo passo da fare per andare nella direzione giusta? Si parte dalle basi: meglio optare per uno stile classico oppure per uno più contemporaneo? Solitamente questa è una decisione più semplice e immediata, da prendere all’inizio; successivamente si scende nel dettaglio per scoprire meglio quale, tra gli stili di interior, rappresenta meglio l’essenza e la disposizione della casa. Il tutto, naturalmente, seguendo sempre i canoni estetici personali. 

In questo articolo analizziamo 3 stili di arredamento contemporaneo differenti: il minimal, il futuristico e il newyorkese. 

Arredamento contemporaneo minimal 

Arredamento stile contemporaneo minimal

Essenziale, puro, lineare: lo stile contemporaneo minimal si caratterizza per pochi elementi che davvero contano. È bene però ricordare sempre che essenziale non vuol dire necessariamente freddo.

La prima regola del minimale è togliere il superfluo e lasciare solo ciò che è necessario: pochi elementi d’arredo che però trasmettono armonia e ordine.

I colori sono solitamente tenui; magari può essere aggiunto qualche particolare colorato, ma spesso si prediligono le tinte neutre e delicate. La disposizione degli spazi è fondamentale e deve essere tale da permettere di muoversi con facilità tra le varie stanze; le pareti, invece, sono pulite e ariose.

Meglio evitare mobili ingombranti e prediligere arredi ben definiti, dalle linee pulite e armoniche. A livello cromatico è il bianco a farla da padrone. Può essere accostato al nero o ad altri colori poco saturi come il tortora, il grigio tenue o l’ocra. Tutto deve essere combinato in modo armonico ed esprimere personalità, ma senza rischiare di cadere in un minimalismo troppo scarno e silenzioso.

La casa infatti deve sempre riflettere l’anima e il carattere di chi la abita, indipendentemente dallo stile che si sceglie. Anche per questo motivo la qualità degli arredi è un elemento centrale: un mobile di design, costruito con materiali di alto livello, risalta molto bene in un contesto minimal.

Una casa minimalista è molto semplice da pulire, meno stressante e priva di distrazioni, ideale soprattutto per chi deve lavorare a casa o semplicemente per chi si vuole rilassare.

Oltre alla disposizione dei mobili, nella casa contemporanea minimal è molto importante la luce: le stanze dovranno essere molto luminose.

Quali sono gli infissi ideali per una casa minimal? 

Gli infissi ideali per questo stile sono essenziali e dal design minimale, come Squareline. Il profilo snello e l’ampiezza della superficie vetrata rendono questa finestra elegante e luminosa allo stesso tempo.

Questo modello, oltre a poter essere equipaggiato con un’intera gamma di accessori che consentono alti livelli di personalizzazione, alloggia una vetrocamera extralight che permette l’ingresso di una maggior quantità di luce rispetto alle vetrate normali,

Disponibili in moltissime tonalità di colore differenti, le finestre in PVC Squareline garantiscono eccellenti standard qualitativi, sia a livello di prestazione che di sicurezza. 

Arredamento futuristico

Il futuristico è uno degli stili dell’interior design più particolari e suggestivi, in quanto richiama ambientazioni lunari e spaziali che hanno come tema portante il futuro e la fantascienza.

Le caratteristiche di questo tipo di arredamento sono gli spazi ampi, luminosi, con elementi tecnologici dal design essenziale e unico.

Le linee diritte si accostano bene a rotondità che tendono verso l’infinito, con una netta preponderanza del bianco. L’impressione deve essere un po’ quella di trovarsi in una navicella spaziale, con le dovute proporzioni.

Arredamenti squadrati e tavolini bassi sono perfetti per questo tipo di ambiente, così come gli elementi componibili, magari da poter appendere. È essenziale che lo spazio preveda sempre l’inserimento di device tecnologici.

Bianco, argento e grigio sono le tonalità predominanti. Si possono però inserire particolari con tinte più decise, fino ai colori fluorescenti.

Per l’illuminazione l’ideale sono luci a led e faretti collocati sul soffitto e sulle pareti.

In uno stile futuristico non può ovviamente mancare la domotica, ovvero l’insieme delle soluzioni tecnologiche che permette di gestire e programmare moltissime funzioni in casa.

Quali sono gli infissi ideali per una casa futuristica?

In questo caso, la finestra ideale da installare deve essere certamente funzionale, ma anche un vero e proprio oggetto di design.

Prolux Vitro, oltre a garantire altissima qualità e il massimo comfort abitativo, è contraddistinta da un’eleganza eterea ed esclusiva.

Dall’esterno infatti Prolux Vitro appare semplicemente come un’unica lastra di vetro, creando un bellissimo effetto ottico in grado di stupire anche i palati più esigenti; all’interno, le linee sottili del profilo e la maniglia fissata direttamente sulla lastra in vetro donano alla finestra l’aspetto di un vero e proprio quadro, che incornicia la vista sul panorama circostante.  

Richiedi la tua consulenza online

Arredamento contemporaneo newyorkese

Come portare un morso della Grande Mela a casa?

Ecco alcuni consigli per arredare la casa in stile contemporaneo newyorkese!

Per ricreare atmosfere metropolitane ci si può sbizzarrire accostando materiali e stili diversi, senza però fare l’errore di inserire troppi elementi casuali in una stanza.

Benché una delle caratteristiche principali dello stile contemporaneo newyorkese sia la contaminazione di diversi stili, tutto deve aver una logica e un ordine per evitare un effetto caotico.

Senz’altro questo mood predilige materiali di recupero propri dello stile industriale. È perfetto per loft e open space, ma si possono ottenere effetti veramente carini anche se si hanno stanze di grandezza normale.

Ferro, alluminio, legno e oggetti dal sapore vintage sono assolutamente essenziali per arredare questo tipo di ambiente; un divano ampio con la seduta bassa e le poltrone in stile retrò sono elementi perfetti per il salotto. Le librerie bifacciali vanno benissimo, anche per separare gli ambienti al posto dei muri; in cucina invece è obbligatoria la presenza di sgabelli e sedie alte. Stili diversi per apparecchiare la tavola daranno un tocco importante di fantasia e colore.

E sulle pareti? Spazio alla fantasia, con stickers e opere street art! Anche i mattoni a vista vanno benissimo, magari da contestualizzare con elementi in legno e metallo. Le luci dovranno creare la giusta atmosfera, mentre sono perfette le grandi vetrate – soprattutto se si tratta di un appartamento che gode di un’ottima vista sulla città. 

Quali sono gli infissi ideali per una casa newyorkese?

Contemporaneo, ma allo stesso tempo intramontabile, lo stile di Prismatic interpreta molto bene un mood metropolitano e libero. 

Basso impatto ambientale ed elevata efficienza energetica definiscono questa finestra in PVC, che racchiude una nuova idea di solidità. La sua incredibile resistenza la rende estremamente durevole nel tempo e garantisce una perfetta tenuta in ogni condizione climatica. La silhouette rimane leggera, e si armonizza perfettamente con i diversi tipi di interni. 

Qual è lo stile che ti rappresenta di più?

Posted by Oknoplast