L’estate è la stagione più apprezzata, se pensiamo alle vacanze ed alle ferie. Un po’ meno se ci ricordiamo del caldo attanagliante che ogni anno aumenta sempre più.

Per avere aria fresca in casa si ricorre ad ogni tipo di soluzione e/o stratagemma, più o meno utile, ma spesso la scelta ricade sui classici condizionatori o climatizzatori.

Si tratta di certo del modo più immediato per raffrescare casa, ma non il migliore in termini economici, ambientali e di salute.

Più utile, invece, sarebbe far ricorso ai metodi alternativi capaci di mantenere bassa la temperatura all’interno dell’abitazione.

Certo, non tutti possono essere applicati in ogni casa, ma di sicuro alcuni rappresentano la scelta ideale e più efficace per dire addio ai climatizzatori accessi da mattina a sera.

Perché è importante trovare metodi alternativi per rinfrescare casa

Per quanto l’abitudine – e forse anche la pigrizia – ci spinga a tenere accesi i condizionatori tutto il giorno, non si tratta esattamente della scelta più saggia.

Ormai sappiamo bene che ogni azione che compiamo nel quotidiano ha un impatto sull’ambiente, nel bene e nel male. Ed i climatizzatori non sono propriamente una scelta ecologica.

Infatti, producono un alto livello di CO2, che va ad impattare sull’ambiente in maniera negativa. Specie se parliamo di modelli più vetusti di macchinari.

Ma non è tutto.

Consumano tantissimo; il che vuol dire che non solo implicano una spesa in bolletta decisamente sostanziosa, ma anche un maggior consumo delle risorse atte alla produzione di energia elettrica. Peggio ancora se queste provengono da fonti di energia non rinnovabili.

Ancora, aspetto da non sottovalutare, un uso scriteriato dei climatizzatori può avere ripercussioni importanti sulla salute dei residenti.

Occorre effettuare una periodica sanificazione dei filtri onde evitare l’insorgere di problemi respiratori e allergie, ed è strettamente necessario impostarne correttamente il funzionamento.

I nuovi modelli hanno dei sensori smart che regolano in automatico la temperatura ideale da mantenere in una precisa stanza, ma non è insolito che si scelga di diminuirla per stare più freschi: un grosso sbaglio.

Le temperature troppo basse possono provocare raffreddori e raffreddamenti generici, anche gravi. Ancora, dolori alle ossa, ai muscoli, mal di testa e possibili – e fastidiosi – sbalzi termici anche solo passando da una camera ad un’altra.

Infine, un’altra cosa da tenere in considerazione è il fatto che il condizionatore riesce a rendere l’ambiente fresco solo per un tempo limitato alla sua accensione. Una volta spento, il calore torna progressivamente ad avvolgere la casa.

New call-to-action

Come creare fresco in casa: metodi e consigli

Dopo tutte queste considerazioni, va da sé che sia decisamente più utile adottare dei metodi alternativi per creare fresco in casa.

Si tratta di soluzioni che puntano ad offrire un maggior comfort domestico con intelligenza e in maniera sostenibile, agendo a livello strutturale oppure a livello accessorio.

Ma andiamo con ordine.

Migliorare l’efficienza energetica per avere aria fresca in casa

Aumentare l’efficienza energetica della casa può essere un investimento iniziale oneroso, ma rappresenta un modo eccellente per avere casa più fresca d’estate e risparmiare nel medio/lungo periodo.

Come aumentare l’efficientamento energetico di un’abitazione?

In realtà esistono diversi modi, ciascuno legato alla possibilità di investimento o di azione. Di certo, fra i migliori abbiamo:

  • Realizzazione di un cappotto termico
  • Realizzazione di solai coibentati
  • Cambio degli infissi con modelli termoisolanti di ultima generazione
  • Installazione di sistemi oscuranti per finestre

Vediamo più nel dettaglio di cosa si tratta.

Realizzazione di un cappotto termico

Il cappotto termico è uno di quei lavori strutturali che riesce ad aumentare l’efficienza energetica di casa in maniera decisiva.

Solitamente si realizza all’esterno dell’abitazione, ma non è insolito che venga fatto all’interno.

Purtroppo, non sempre è possibile attuarlo, specie se si vive in condomini o comunque in contesti condivisi. Possibili difficoltà possono sorgere anche nel caso in cui l’abitazione abbia spazi interni ridotti.

Realizzazione di solai coibentati

Questa soluzione è decisiva per chi vive in un appartamento all’ultimo piano oppure in una soluzione immobiliare semi indipendente o indipendente.

La maggiore esposizione al sole di quest’area durante tutto l’arco della giornata provoca un innalzamento delle temperature spesso insostenibile, senza un solaio coibentato.

Però, anche qui, la possibilità di realizzarne uno può essere vincolata dall’assenso dell’assemblea condominiale o da particolari problemi strutturali.

Di certo, si pone come un ottimo modo per avere una casa più fresca, anche se da abbinare ad altre soluzioni proprio per via dell’eccessiva insolazione.

Cambio degli infissi con modelli termoisolanti di ultima generazione

Il cambio degli infissi per mantenere fresca la casa è una delle soluzioni più efficaci nonché alla portata di chiunque, anche se si è in affitto.

Optare per degli infissi nuovi e di ultima generazione consente di tenere fuori il caldo, aumentando l’isolamento termico (e quello acustico). In questo modo si garantisce, inoltre, un comfort domestico decisamente molto alto.

A seconda delle esigenze si potrà optare per serramenti con una specifica classe energetica. Anche se, per usufruire dell’Ecobonus 2020 è necessario che l’efficienza energetica dell’abitazione venga aumentata di due classi.

Laddove ciò non sia possibile, sarà necessario arrivare alla classe più alta raggiungibile.

Gli infissi Oknoplast ad alta efficienza termica

Oknoplast dà una risposta solida e concreta a chi necessita di infissi ad alta efficienza energetica.

Tant’è che l’azienda è Partner CasaClima, la più rinomata agenzia italiana di certificazione dell’efficienza energetica.

Ogni serramento è realizzato nell’ottica di offrire un isolamento termoacustico impeccabile. Una condizione che raggiunge livelli di assoluta eccellenza su alcuni modelli particolari come Winergetic Premium (Classe A+) e Winergetic Passive (Classe Gold, la più alta in assoluto).

Le nuove tecnologie impiegate da Oknoplast interessano i serramenti a 360 gradi, dalle guarnizioni a memoria di forma fino alle vetrocamere basso emissive che possono essere accessoriate con:

  • Vetri riflettenti: che riflettono i raggi del sole, evitando il surriscaldamento degli ambienti (sistema Stopsol)
  • Vetri assorbenti: assorbono i raggi solari (sistema Antisol)
  • Vetri selettivi: riescono a filtrare i raggi UV in ingresso, limitando il surriscaldamento interno

Si tratta di plus che consentono di beneficiare di un maggior comfort, e che permettono di ridurre notevolmente l’utilizzo di un condizionatore.

Come fare per avere l'aria fresca in casa senza usare il condizionatore
Traslanti scorrevoli PSK di Oknoplast con tapparella in alluminio

Installazione di sistemi oscuranti per finestre

Gli oscuranti per finestre rappresentano una soluzione concreta per mantenere l’aria fresca in casa.

Infatti elementi come tende, frangisole a lamelle ed altri sistemi oscuranti da esterno contribuiscono ad aumentare il risparmio energetico impedendo ai raggi solari di entrare in casa e, di conseguenza, di surriscaldare l’ambiente.

A seconda delle esigenze si possono scegliere differenti soluzioni. Ma tutti i modelli di oscuranti sono, in genere, particolarmente flessibili in termini d’uso.

In tal modo si può decidere in piena libertà quando e quanto movimentarli per far entrare la luce naturale ed incrementare il passaggio d’aria.

Sistemi oscuranti Oknoplast: la gamma

Oknoplast propone una nutrita gamma di sistemi oscuranti per finestre sia di piccole, che di grandi dimensioni.

La protezione della propria casa dai raggi solari estivi è una vera e propria priorità per garantire il comfort domestico, che ispira l’intera produzione del brand.

Fra i principali sistemi oscuranti Oknoplast abbiamo:

  • Frangisole in alluminio a lamelle orientabili
  • Cassonetto monoblocco con tapparella
  • Scuretti interni
  • Veneziane interne

Conosciamo più da vicino queste diverse soluzioni con un rapido excursus.

Tende frangisole in alluminio

Le tende frangisole motorizzate in alluminio sono tra i più performanti sistemi di protezione dai raggi solari e dal caldo.

Grazie alle lamelle orientabili, consentono di gestire ogni aspetto del livello di luminosità e del passaggio d’aria, personalizzando al massimo il comfort domestico.

Oknoplast presenta degli interessanti modelli di frangisole per finestre dal design curato e minimalista, con una movimentazione completamente automatizzata: basta un tocco per gestire il tutto, anche quando si è comodamente stesi sul divano tramite il telecomando opzionale.

Inoltre, è possibile equipaggiare queste tende frangisole in alluminio con altri sistemi intelligenti, come i sensori antivento che chiudono le lamelle in caso di correnti particolarmente forti; ancora, è possibile personalizzarli nel colore, potendo scegliere tra ben 20 tonalità differenti e adatte a integrarsi in ogni contesto.

Cassonetto monoblocco con tapparella

Il cassonetto sappiamo essere un elemento essenziale di ogni serranda, ma la versione monoblocco proposta da Oknoplast ha una marcia in più.

Infatti, la sua installazione consente di eliminare completamente gli spifferi che, sia in estate, che soprattutto in inverno, vanno a inficiare il comfort termico della casa.

Inoltre, sono dotati di tapparella oscurante ed avvolgibile Sol, che presenta delle stecche in alluminio coibentate in poliuretano espanso per garantire un isolamento termico ancora più alto.

Scuretti interni

Gli scuretti interni sono una delle soluzioni più classiche per proteggere casa dal sole, sebbene abbiano un impatto minore circa il miglioramento dell’efficienza energetica di una casa.

Utili anche per la privacy, Oknoplast li ha reinventati in chiave contemporanea con chiusura magnetica brevettata che permette di mantenerli chiusi anche con un’apertura d’anta a ribalta.

È inoltre possibile personalizzarli a livello cromatico in tinta con il serramento, mediante l’ausilio delle pellicole Oknoplast.

Veneziane interne

Le veneziane interne si pongono sullo stesso livello degli scuretti in termini di miglioramento dell’efficienza energetica, ma rappresentano comunque una valida soluzione per tenere ombreggiato l’ambiente domestico e di conseguenza preservare l’aria fresca in casa.

Oknoplast propone veneziane da interno a movimentazione manuale o motorizzate, applicate direttamente all’interno della vetrocamera. In questo modo non saranno soggette all’accumulo di polvere, e non richiederanno quindi alcuna manutenzione.

In caso di movimentazione automatica, tramite un solo telecomando sarà possibile controllare le veneziane installate su più finestre.

Buone abitudini per avere sempre casa fresca

Oltre alle soluzioni qui indicate, non bisogna mai dimenticare che esistono delle accortezze che è bene non trascurare.

Si tratta di buone abitudini, che consentono di non far entrare il calore estivo in casa, mantenendo un comfort adeguato:

  • Tenere chiusi gli infissi durante le ore più calde della giornata, aprendoli in serata o al mattino presto
  • Evitare di tenere in standby elettrodomestici vari, in quanto producono una piccola percentuale di calore
  • Aprire le finestre mentre si cucina e dopo aver fatto la doccia, consentendo all’aria calda e all’umidità prodotta di uscire
  • Agevolare il riciclo dell’aria in casa in maniera intelligente

Se tutte queste raccomandazioni sono di immediata comprensione ed attuazione, qualche parola in più merita l’ultimo punto, anche perché strettamente connesso con gli infissi.

Agevolare il riciclo dell’aria in casa in maniera intelligente

Una mancata aerazione dei locali è condizione pericolosa per la salubrità dell’aria in quanto potrebbe comportare – fra le varie cose – la proliferazione della muffa in casa ed i relativi problemi ad essa connessi.

L’ideale sarebbe riuscire a garantire un costante e preciso riciclo dell’aria; non sempre ciò è possibile, anche in virtù del fatto che aprire i serramenti in estate vuol dire far entrare l’aria calda.

Per ovviare al problema, Oknoplast ha ideato per i propri infissi due sistemi di microventilazione accessoria:

  • Aereco: è un aeratore con sensore di umidità automatico, applicabile su ogni finestra Oknoplast con anta non inferiore a 480 mm
  • Ventair: è un aeratore con sensore a pressione manuale, che si può decidere di attivare all’occorrenza. Anch’esso è applicabile su ogni finestra Oknoplast con anta non inferiore a 480 mm

Tutti questi sistemi di microventilazione sono discreti e non consentono di far entrare la pioggia, né fastidiosi insetti.

 

Casa fresca per tutta l’estate grazie ad Oknoplast

Abbiamo visto quanto sia fondamentale creare il proprio comfort domestico anche in estate e, soprattutto, senza l’ausilio dei condizionatori.

Riuscire ad avere l’aria fresca in casa evitando di impattare negativamente sull’ambiente e sul proprio portafoglio è una necessità sempre più imperante. Senza considerare che un uso smodato dei climatizzatori può essere nocivo anche per la salute.

Migliorare l’efficienza energetica della propria abitazione è il primo e più essenziale passo da compiere, a partire dalla sostituzione degli infissi e dell’installazione di sistemi oscuranti; quest’ultima scelta – in particolar modo – è una delle modalità più efficaci per avere subito una casa più fresca.

Oknoplast ha la risposta ad ogni tipo di esigenza, allorché si parla di innalzare l’efficienza energetico. Soluzioni alla portata di chiunque, anche di coloro che vivono in affitto e non possono o non vogliono agire a livello strutturale con la coibentazione.

Tutte le soluzioni Oknoplast che qui abbiamo elencato sono l’ideale per case particolarmente esposte al sole, così come per quelle che necessitano di avere più fresco in casa in maniera naturale, ponendo l’attenzione anche al ricircolo dell’aria.

Grazie ai sistemi di ventilazione accessoria Aereco e Ventair, Oknoplast riesce a garantisce un ricambio dell’aria ottimale e costante, sia automatizzato, che manuale, da scegliere a seconda delle singole esigenze.

Naturalmente, a ciò si possono affiancare le buone abitudini per tenere fresca casa, che agiscono in sinergia con i vari sistemi proposti precedentemente.

Insomma, un modo migliore e più sostenibile di avere casa fresca c’è: scegliere Oknoplast!

Trova rivenditore

Posted by Oknoplast