Sentirsi al sicuro all’interno della propria abitazione è fondamentale per la serenità familiare, soprattutto quando si parte per le tanto agognate vacanze.

Per proteggere la tua abitazione da sgradite intrusioni puoi adottare diversi sistemi di sicurezza.

Uno di questi è rappresentato sicuramente dall’installazione di serramenti con proprietà antieffrazione, in grado di resistere a tentativi di sfondamento, perforazione e forzatura da parte dei malintenzionati.

Nella maggior parte dei tentativi di scasso, infatti, le ante di finestre e portefinestre vengono scardinate o perforate – oppure viene rotto il vetro -, in modo da poter afferrare la maniglia dall’esterno ed aprire così l’infisso.

Per questo motivo scegliere serramenti dotati di vetri di sicurezza e di dispositivi anti intrusione rappresenta un’ottima soluzione per sentirti protetto.

In questo articolo andremo quindi ad approfondire i seguenti argomenti:

New call-to-action

Proteggersi dai furti con le finestre

Se non scassinano la porta, i ladri tentano di entrare dalle finestre, pertanto una guida esaustiva sulla prevenzione dei furti in casa dovrebbe concentrarsi anche sull’aumento della sicurezza offerta dagli infissi.

Per aumentare la protezione della tua casa tramite le finestre, devi considerare 5 elementi:

  • I vetri
  • Le inferriate
  • La ferramenta
  • Gli avvolgibili
  • La posa in opera

Le vetrate migliori sono quelle stratificate, dette anche antisfondamento. Sono stratificate perché le lastre vengono poste le une sulle altre e attaccate tramite speciali pellicole. Se i vetri vengono rotti i frammenti rimangono incollati alle pellicole, prevenendo tagli e infortuni ma soprattutto ostacolando ulteriormente l’accesso all’abitazione.

come prevenire i furti in casa con finestre sicure Oknoplast

La ferramenta è costituita da tutte le parti in metallo che concorrono al meccanismo di funzionamento della finestra, come la maniglia. Si parla di ferramenta antintrusione quando rientra negli standard delle classi di sicurezza RC1 o RC2; come abbiamo specificato nell’articolo dedicato agli accessori per infissi, la ferramenta RC1 presenta 4 riscontri di sicurezza sul rinvio d’angolo per ciascuna anta, mentre quella RC2 vanta riscontri antieffrazione lungo tutto il perimetro dell’infisso.

Sempre a proposito di ferramenta e sicurezza, è impossibile non citare windAIR: il sistema di microventilazione perimetrale disponibile per le finestre in PVC di Oknoplast.

Questa speciale ferramenta, oltre ad assicurare la salubrità dell’aria domestica con una dispersione di calore minima, è una soluzione ideale anche in ottica di protezione contro le intrusioni.

Le finestre ad anta singola con windAIR raggiungono infatti la classe di sicurezza RC2 per la ferramenta, consentendo di arieggiare i locali interni anche durante la notte o se si è lontani dall’abitazione.

Gli avvolgibili invece, come indica il termine, sono dei sistemi oscuranti che fungono anche da protezione esterna delle porte o delle finestre, formati da stecche disposte in orizzontale che scorrono su giunti snodabili. Rappresentano un deterrente contro i tentativi di intrusione – si tratta pur sempre di ostacoli in più da superare per i potenziali topi d’appartamento – e sono un ulteriore rinforzo per le finestre, garantendo protezione anche contro le intemperie e l’inquinamento.

Se hai acquistato dei serramenti di qualità e hai scelto degli accessori (vetrate, ferramenta, oscuranti) antieffrazione, non devi però trascurare la messa in opera.

In che modo puoi scegliere i giusti installatori?

Questo è un aspetto tecnico, non direttamente valutabile da chi non è del mestiere; puoi quindi affidarti al passaparola, scegliere rivenditori autorizzati da parte dei marchi più famosi che si occupino anche del montaggio, e informarti tramite internet leggendo le recensioni sui siti dei rivenditori e sui forum di settore.

Cambiare infissi e serramenti

Proteggersi dai furti con le porte

Come prevenire i furti grazie alle porte?

In questo caso ci sono due aspetti da considerare:

  • Il tipo di serratura
  • Il materiale e la tipologia di porta esterna 

In questo capitolo ci concentreremo su questi due aspetti.

Come prevenire i furti in casa scegliendo la giusta serratura

Vediamo dunque quali serrature puoi scegliere per prevenire i furti in casa.

Le serrature meno sicure e che hanno un maggiore rischio di effrazione sono:

  • Le serrature che si aprono con una chiave seghettata: sono facili da duplicare e anche da aprire
  • Le chiavi a doppia mappa sono ugualmente di scarsa protezione, ma hanno il vantaggio di poter essere corrette, tramite l’applicazione di un defender (borchia di acciaio temperato) antitrapano e antistrappo sopra il cilindro
  • Le serrature con il cilindro europeo e la chiave punzonata sono mediamente più sicure delle precedenti, ma cambiano a seconda della marca. Ci sono prodotti di scarsa qualità che permettono ai ladri di aprirle semplicemente sollecitando lo scatto della serratura tramite un’altra chiave.

In linea generale, se la porta d’ingresso della tua abitazione possiede una di queste serrature dovresti valutare di cambiarla.

Sono invece considerate sicure:

  • Le serrature a coda di rondine. Sono facili da riconoscere perché hanno una triplice scanalatura e una doppia punta. La scanalatura non è replicabile tramite un comune calco, mentre la doppia punta rende la serratura difficile da far scattare
  • Le serrature con chiave a pistone: sono una variazione di quelle a doppia mappa. Rispetto a queste ultime sono però molto più resistenti e possono opporsi anche a tentativi di effrazione compiuti con il grimaldello
  • Serrature a cilindro europeo che incorporano meccanismi di protezione antibumping, ovvero possiede delle molle interne che impediscono alla serratura di scattare ed aprirsi se colpita con una chiave d’urto. Per aumentare ulteriormente il livello di protezione di questa serratura puoi comprare un defender che può essere antishock o magnetico. Nel primo caso è costituito da una protezione temprata e se lo applichi sulla serratura vi aderisce completamente senza lasciare alcuno spazio vuoto. Con il defender magnetico invece si va a creare sostanzialmente una doppia serratura.
Alzante scorrevole HST di Oknoplast - Vista esterna
Alzante scorrevole HST di Oknoplast

Le serrature digitali

In commercio esistono diversi tipi di serrature digitali, suddivise in tre principali tipologie:

  • La serratura a cilindro che si apre tramite la scansione termica dell’impronta digitale oppure tramite l’inserimento del codice pin. In questo modo non avrai più bisogno delle chiavi e se hai dei bambini piccoli non rischi che aprano la porta per uscire di casa. L’unico accorgimento è quello di non comunicare il tuo pin a persone non fidate e di non farti vedere mentre lo digiti, come quando vai al bancomat per prelevare
  • Le serrature smart WiFi e Bluetooth. Le serrature intelligenti possono essere controllate tramite l’apposita app scaricabile sul tuo smartphone. In questo modo puoi aprire o chiudere il serramento senza l’utilizzo di chiavi e senza che tu sia presente fisicamente in casa per dare l’accesso ad altre persone
  • La serratura con il blocco antieffrazione. In questo caso, se un ladro prova a scassinare la serratura cercando di farla scattare, questa si blocca in automatico impedendo l’accesso.

Tipologie di porte esterne

La scelta del materiale della porta esterna non dovrebbe limitarsi all’aspetto estetico, ma comprendere anche altri fattori come:

  • La resistenza agli urti e ai tentativi di effrazione
  • L’isolamento termico

I portoncini d’ingresso in PVC ad esempio, proprio come le finestre realizzate nello stesso materiale, hanno delle ottime proprietà di isolamento termico e resistono bene sia agli urti che agli agenti atmosferici. Hanno inoltre il vantaggio di essere mediamente più economici rispetto a quelli in alluminio ed in legno, oltre a non richiedere particolare manutenzione.

Nelle porte in PVC per esterno Oknoplast la sicurezza è garantita da:

  • Cerniere fissate e regolate su tre assi, che servono come barriera antisfondamento per contrastare i tentativi di effrazione
  • Maniglia a tre punti di chiusura, che consente all’anta di aderire perfettamente al telaio della porta

Anche le porte esterne in alluminio possono offrirti il giusto grado di sicurezza. La linea Tenvis di Oknoplast, ad esempio, è studiata per coniugare eleganza delle forme ed efficacia nel contrastare i tentativi di intrusione da parte di malintenzionati.

Questo perché dispone di elementi strutturali in grado di offrirti la massima protezione come:

  • Un sistema di chiusura automatica, che consente di bloccare l’anta in 3 punti senza utilizzare la chiave.
  • Una rosetta ad anello, grazie alla quale aumenta ulteriormente il grado di protezione contro i tentativi di effrazione.

Un ulteriore plus delle porte Tenvis è quello di poter essere integrate ai più innovativi sistemi di Smart Home, così da avere un controllo totale del serramento tramite telecomando, smartphone o lettore di impronte digitali.

prevenire i furti in casa con porte Oknoplast

Gli accorgimenti da adottare per prevenire i furti

Come prevenire i furti in casa? Molto probabilmente ti sarai posto questa domanda più e più volte.

Premettendo che non esiste un edificio che sia a prova di scasso al 100%, ci sono diversi accorgimenti che puoi adottare per renderlo il più sicuro possibile:

  • Se ti assenti da casa, che sia per una vacanza o per andare al lavoro, controlla sempre di aver chiuso le finestre, che gli oggetti di valore siano in cassaforte e ovviamente chiudi a chiave la porta d’ingresso.
  • Per quanto riguarda i beni di valore, potresti anche decidere di aprire una cassetta di sicurezza in banca, oppure usufruire di un’assicurazione. Se decidi di tenerli in casa potresti fotografarli, così da avere una prova tangibile degli oggetti in tuo possesso prima della partenza.
  • Un cane addestrato per fare la guardia è una valida soluzione per scoraggiare i ladri.
  • Se devi allontanarti da casa per un periodo di tempo piuttosto lungo, dovresti trovare una persona di cui ti fidi che di tanto in tanto si occupi di alcune faccende. Ad esempio, un giardino non curato e la buchetta piena di lettere e pubblicità indicano che l’abitazione è vuota da tempo ed è quindi più facile attirare i ladri. La persona a cui ti affidi potrebbe anche lasciare accese le luci oppure accendere la televisione o un qualsiasi altro elettrodomestico che generi rumore. Un’alternativa potrebbe essere l’acquisto di un timer che accende le luci solo negli orari da te stabiliti.

  • Anche i vicini possono essere una risorsa, potresti accordarti con loro per controllare le rispettive case o appartamenti quando vai in vacanza.
  • I nuovi sistemi domotici possono rappresentare un valido alleato per rendere più sicura la tua abitazione. Grazie alla tecnologia, infatti, puoi gestire e monitorare dispositivi come luci, tapparelle o antifurti anche a distanza attraverso lo smartphone o altri device collegati ad internet. Inoltre, hai la possibilità di vedere in qualsiasi momento quello che accade nella tua abitazione e, in caso di effrazione ricevere notifiche o segnalazioni. Il sistema di sicurezza TaHoma, ad esempio, oltre a permetterti di controllare quello che succede in casa ti consente di connettere oltre 100 sensori antifurto avvisandoti in caso di anomalie.
  • È rischioso comunicare a chiunque che ti assenterai da casa per più giorni e dovresti evitare di scriverlo sui social network o caricare fotografie, infatti sarebbe meglio attendere fino al tuo ritorno. Raramente i ladri tentano di entrare in casa se notano che ci sono persone, ad ogni modo controlla sempre dallo spioncino prima di aprire la porta.
  • Se il quadro della corrente elettrica si trova all’esterno della casa o del palazzo dovresti provvedere ad inserire meccanismi di chiusura per impedire ai ladri di staccare la corrente.

  • Non applicare sul portachiavi una targhetta con il tuo nome e l’indirizzo e, se per caso le perdi o te le rubano, fai cambiare al più presto la serratura.

Per ultimo, ma non per importanza, dovresti considerare l’idea di installare un impianto d’allarme.

Come proteggere la casa dai furti con gli infissi giusti: conclusioni

In questo articolo abbiamo visto come scegliere il giusto infisso possa fare la differenza in caso di intrusioni da parte di malviventi.

Per questo motivo è sempre bene informarsi sulle caratteristiche tecniche dei diversi serramenti prima di effettuare l’acquisto, e scegliere quelli equipaggiati dei migliori dispositivi antieffrazione.

Oknoplast offre una protezione a 360° in termini di sicurezza in quanto adotta standard elevati nella progettazione e nella realizzazione di porte e finestre.

Sia gli infissi in PVC sia quelli in alluminio sono dotati di riscontri antieffrazione, nottolini di sicurezza e vetrocamere ad alta resistenza, oltre che di soluzioni tecnologicamente avanzate studiate appositamente per aumentare il grado di affidabilità del serramento.

Senza dimenticare che, qualora tu ne abbia bisogno, un consulente specializzato può supportarti nell’individuare i punti d’ingresso più vulnerabili della tua abitazione ed aiutarti a configurare gli infissi antieffrazione giusti per le tue necessità.

Trova rivenditore

Posted by Oknoplast