Il PVC o cloruro di polivinile è una materia plastica che ha iniziato a diffondersi sempre di più nell’edilizia a partire dalla seconda metà del secolo scorso. Si è diffuso talmente tanto da diventare il terzo composto plastico più utilizzato dopo il polietilene e il polipropilene.

Perchè il PVC ha avuto tanto successo?

Devi sapere che il PVC presenta diversi vantaggi:

  • È più economico rispetto ad altri materiali. Gli infissi in PVC, ad esempio, costano mediamente meno di quelli in alluminio o in legno.
  • È resistente all’acqua, al vento e alla salsedine.
  • Si adatta facilmente a varie tipologie di clima e in questo caso è sufficiente scegliere la classe di resistenza più appropriata. Ad esempio, per le zone più calde, ovvero quelle che in estate superano i 22°C, è necessario comprare infissi in PVC di classe S, che è appunto quella indicata per i climi severi.
  • Il PVC è un materiale ignifugo, ovvero ostacola la propagazione di un incendio.
  • Dura nel tempo: gli infissi in PVC di qualità durano anche diversi decenni.

Dal momento che si tratta di un materiale plastico, è lecito chiedersi se gli infissi in PVC sono dannosi per la tua salute e per l’ambiente e nel corso di questo articolo ti forniremo una risposta al fine di orientarti nella scelta dei migliori infissi per le tue esigenze.

Finestra Squareline di Oknoplast
Finestra Squareline di Oknoplast

 

Gli infissi in PVC sono ecologici?

Possiamo affermare che gli infissi in PVC non sono dannosi per l’ambiente in quanto:

Per quanto riguarda il primo punto, abbiamo dimostrato che il PVC, se di qualità, fornisce ottime prestazioni in termini di isolamento termico. Questo vuol dire che contribuisce contemporaneamente a migliorare la classe energetica della tua casa e a mantenerla più calda in inverno e più fresca in estate, favorendo il risparmio energetico e la salvaguardia dell’ambiente.

I serramenti in PVC devono però essere di qualità, ovvero provenire da una ditta produttrice che provveda al controllo qualità e ne testi la resistenza, la tossicità e che li faccia certificare.

infografica vantaggi in pvc

 

Oltre alle certificazioni CE, un altro aspetto importante da considerare è la classe energetica: per essere ecosostenibile, un infisso in PVC deve essere almeno di classe A. Similmente agli elettrodomestici e agli edifici, anche le classi energetiche delle finestre vanno in ordine decrescente dalla A alla F. e solo in Italia, l’Agenzia Casa Clima prevede anche infissi di classe A+ e Gold.

La sostituzione dei vecchi infissi con quelli nuovi in PVC ti permette di richiedere esenzioni fiscali, come il bonus infissi e l’Ecobonus. Se sei interessato a sapere come richiedere ed ottenere le esenzioni fiscali ti rimandiamo all’articolo dedicato.

I serramenti di buona fattura sono formati da pvc vergine e non riciclato, che fornisce migliori prestazioni in termini di durata e di resistenza agli agenti atmosferici.

In estrema sintesi, gli infissi in PVC sono dannosi per l’ambiente solo se vengono prodotti da ditte o artigiani che non effettuano nessun controllo e test sulla qualità del materiale. 

Finestra Squareline di Oknoplast
Finestra Squareline di Oknoplast

 

Gli infissi in PVC sono dannosi per la salute?

Nel paragrafo precedente abbiamo dimostrato che il PVC è completamente riciclabile, il che significa che non contiene né metalli pesanti né additivi tossici.

Navigando su Internet avrai però trovato articoli che considerano gli infissi in PVC dannosi per la salute. Alcune fonti probabilmente saranno di produttori di legno o alluminio, altre si riferiranno, invece, a materiali di scarsa qualità che non sono certificati e non vengono prodotti in ottemperanza ai regolamenti europei.

Gli infissi in PVC certificati rispettano tutte le regole della normativa europea contenute nel Regolamento Reach. Il Reach sancisce che tutte le sostanze in polvere su cui vi siano dubbi riguardanti la loro sicurezza vengano registrate, testate e infine immesse sul mercato. Per assicurarti della non tossicità dei materiali devi richiedere le certificazioni e affidarti a marchi conosciuti.

Additivi non nocivi e ammessi dalla normativa europea sono:

  • Quelli che ritardano l’invecchiamento e preservano le proprietà isolanti del PVC.
  • Le materie plastiche che rendono il PVC flessibile ed elastico. I plastificanti e in particolare gli ftalati, sono oggetto di molti articoli denigratori nei confronti delle finestre in PVC. A tal proposito devi sapere che gli ftalati sono da diversi anni soggetti a numerosi studi ed evoluzioni, nonché allo stretto controllo della normativa Reach.

Cambiare infissi e serramenti

 

Senza addentrarci troppo nella materia, che esula dagli obiettivi di questo articolo, accenniamo al fatto che gli ftalati si dividono in due macro categorie:

  • Gli ftalati ad alto peso molecolare non sono considerati né tossici né pericolosi per la salute, ma se ne vieta l’utilizzo nei giocattoli per l’infanzia che i bambini mettono in bocca, quindi per quanto riguarda altri prodotti non vi sono pericoli nell’utilizzare questo tipo di plastificanti.
  • Gli ftalati a basso contenuto molecolare, invece, sono considerati dannosi e non sono pertanto consentiti. Ne consegue che tutti gli infissi in PVC certificati contengono solo plastificanti sicuri, quindi non sono tossici.
  • Pigmenti che servono a colorare il telaio.

Finestra Prolux di Oknoplast
Finestra Prolux di Oknoplast

 

Considerazioni Finali

In base a quello che abbiamo affermato nei paragrafi precedenti, ora possiamo fornirti una risposta alla domanda: gli infissi in PVC sono dannosi? Come avrai già intuito le finestre in PVC non sono rischiose né per l’ambiente nè tantomeno per la tua salute.

Questo discorso vale però solamente per i materiali di qualità certificati, pertanto ti consigliamo caldamente di non affidarti a produttori o installatori che ti propongono finestre in PVC prive delle certificazioni CE e dell’attestato di classe di appartenenza, sebbene abbiano un prezzo inferiore rispetto alla norma.

Richiedi un preventivo

Posted by Oknoplast

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *