Idee per arredare

Stile di camera da letto: qual è il tuo preferito tra questi 4?

22 Agosto 2022

La camera da letto è la stanza più intima e personale dell’intera casa. È il luogo da condividere con gli affetti più cari, dove trovare relax e riposo. Ecco perché lo stile da adottare per realizzarla deve rappresentare non soltanto un effetto esteticamente piacevole alla vista, ma anche suscitare emozioni e sensazioni che rispecchino il “rapporto” che abbiamo con la stanza stessa. L’altra valutazione da fare è più tecnica: la scelta di colori, arredamento, biancheria e degli infissi non può basarsi solo sul gusto personale ma deve tener conto, prima di tutto, dello stile dell’intera casa ed essere coerentemente e armonicamente in linea con esso. Se non hai ancora deciso quale stile adottare per la tua camera da letto, sei capitato sull’articolo giusto: ti presentiamo quattro tendenze diverse contemporaneo, scandinavo, classico, industriale – ognuna delle quali porta con sé un catalogo di colori, mood e idee diverse. Scegliere non sarà facile!

Richiedi la tua consulenza online

Lo stile contemporaneo: design pulito e semplice

Camera da letto in stile contemporaneo

Lo stile contemporaneo è quello che, negli ultimi anni, incontra i maggiori consensi, tra il pubblico e gli esperti di interior designer. Una camera da letto arredata in stile contemporaneo la si riconosce subito: i mobili, prima di tutto, sono caratterizzati da un certo rigore nelle linee e nelle forme e i colori, poi, sono intensi e decisi. Il contemporaneo si contraddistingue per il design semplice e pulito che attira, sin da subito, l’attenzione anche dei non esperti. Ha un gusto attuale, minimale ed estremamente raffinato.

I colori

Anche se una delle critiche più frequenti allo stile di camera da letto contemporaneo è quello di risultare troppo piatto e mancare quindi di personalità (per rendere tutto “semplice” si può rischiare di scadere nel banale), esistono trucchetti per ovviare al problema. Uno di questi è la giusta scelta del colore. Se il bianco è il cromatismo contemporaneo per eccellenza che riesce (addirittura) a modificare la nostra percezione spaziale e ad aumentare la luminosità della stanza, esaltando l’essenza dello stile, altre nuance aiutano a dare un’impronta di carattere all’ambiente. Il nero, ad esempio, che funziona bene da solo – magari sulla parete principale della stanza, quella dove poggia la testata del letto, per intendersi – e in abbinamento ad altre tonalità, o il grigio, luminoso e raffinato (in coppia con il rosa cipria dà il meglio di sé). Contemporanea anche la scelta del tortora, colore estremamente versatile, in grado di dare carattere all’ambiente senza risultare mai troppo invadente.  

Illuminazione e dettagli

Nello stile contemporaneo, un ruolo importante nell’estetica della zona notte è svolto dall’illuminazione. In questo particolare campo, designer di tutto il mondo hanno dato un contributo significativo, proponendo soluzioni diverse per ogni esigenza. Una camera da letto, quindi, può essere illuminata con il tradizionale trittico di lumi (solitamente composto da abat jour per comodino, piantana e lampadario), oppure dalle applique, la cui simmetria con il letto crea un raffinato ed elegante design. Assolutamente da valutare anche la presenza, nella stanza, di una piantana, magari posta in un angolo della camera, o di una lampada a sospensione laterale. Anche i faretti possono diventare protagonisti creando un effetto molto sofisticato. La testiera del letto – vera protagonista della stanza – dovrà essere bella ampia ed imbottita per donare un look diverso e meno banale. Infine, per esaltare l’arredo della stanza (pulito e rigoroso), optate per un pavimento neutro: va bene il gres porcellanato effetto parquet, il parquet vero e proprio, la pavimentazione in resina. Consigliato anche un bel tappeto.

Gli infissi

Uno dei vantaggi offerti dagli infissi Oknoplast è la personalizzazione. Ovvero la possibilità di creare su misura, secondo le proprie esigenze estetiche e funzionali, porte e finestre per tutti gli ambienti di casa. Esistono, tuttavia, linee di prodotti che già possono soddisfare i requisiti di stile per una camera da letto, ad esempio, di ispirazione contemporanea.

Prolux Evolution color grigio ombra soft di Oknoplast
Prolux Evolution color grigio ombra soft di Oknoplast

Per chi desidera un’atmosfera calda ed accogliente, i colorie Soft di Oknoplast si distinguono per l’originalità e l’inimitabilità dell’offerta di ben sette colori effetto mat: particolari pellicole dal finish opaco che donano agli infissi un sorprendente effetto velluto. La proposta cromatica spazia dal bianco al grigio scuro ed è ideale in ambienti contemporanei o di design. Hanno poi il vantaggio di sposarsi bene con tutti i tipi di pareti, da quelle in colore omogeneo, alla pittura decorativa o alle carte da parati, fino alle texture più estreme.

Lo stile di camera da letto scandinavo: “less is more”

Camera da letto in stile scandinavo

Lo stile nordico – o scandinavo, che dir si voglia – è uno tra gli stili più amati. Sarà per la sua essenza minimal, caratterizzata da forme rigorose ed estremamente pulite, per i colori tenui e pastello, per il velato richiamo alla natura incantata del Nord Europa, fatto sta che è uno stile affascinante e di grande attualità. “Less is more”, potrebbe essere il suo motto, una filosofia che si traduce in praticità, immancabile quando parliamo di camera da letto. Lo stile nordico, infatti, valorizza sia l’estetica che la funzionalità, creando spazi tanto pratici quanto belli.

A tutta luce

Una caratteristica peculiare è la luminosità naturale che dovrebbe pervadere la stanza: la scelta degli infissi e dei giusti colori può sopperire alla mancanza di grandi finestre o di esposizioni favorevoli. Va da sé che gli infissi con profili sottili, perfettamente integrati nell’ambiente da risultare quasi invisibili, sono il tipo di finestra che ci si aspetta di trovare in una camera da letto di ispirazione nordica. Pur essendo eclettiche e versatili, la loro resa estetica è tuttavia particolarmente valorizzata in un contesto minimal ed essenziale, caratterizzato da forme rigorose ed estremamente pulite, in cui la luminosità naturale è uno dei requisiti imprescindibili. Prolux Evolution di Oknoplast è la soluzione. Grazie infatti a un profilo ridotto e ad una vetrocamera più ampia – realizzata con vetri extra-light –garantisce fino al 22% in più rispetto ad una normale finestra in PVC. Ovviamente, perché la luce naturale sia davvero la protagonista di casa, non basta che i profili degli infissi siano sottili ma è necessario che anche i vetri facciano la loro parte. Ecco perché la vetrocamera di Prolux Evolution è realizzata con lastre di vetro più trasparenti rispetto a quelle standard e, soprattutto, senza piombo (nocivo per la salute).

Materiali naturali

Nello stile scandinavo, massima attenzione va prestata alla scelta dei materiali: quelli naturali, legno in primis, sono assolutamente da prediligere sia per quanto riguarda l’arredamento che per i complementi e per le rifiniture. Le camere che si ispirano allo stile nordico, poi, devono avere un animo green: l’attenzione al riciclo, ai materiali e alla modalità in cui vengono prodotti i mobili sono elementi da non sottovalutare.   

Biancheria e pareti

Per ottenere un perfetto stile nordico per la camera da letto, la scelta dei colori per le pareti è quasi obbligata: per catturare più luce possibile, infatti, le tinte dovranno essere chiare e luminose. Intramontabile il bianco (e le sue declinazioni) ma benissimo anche nuance pastello (azzurro/grigio, rosa chiaro, verde), purché in toni tenui e polverosi. Se sulle pareti e per gli arredi, i toni dovranno mantenersi sobri e minimal, il discorso cambia per la biancheria del letto. Libera la fantasia e osa: ci si può infatti sbizzarrire con colori allegri e solari (giallo vivo, arancio, rosso) o con nuance più scure (blu intenso, verde erba).

Lo stile classico: l’intramontabile

Camera da letto in stile classico

Lo stile classico è lo stile tradizionale delle camere da letto degli italiani. Dal sapore retrò, sofisticato e con decori raffinati, affascina proprio perché senza tempo. Oggi rivisitato in chiave più attuale dalla maggior parte degli interior designer, trova una sua nuova e naturale collocazione anche nelle case più moderne che vogliono distinguersi per eleganza e raffinatezza. Il romanticismo dal gusto classico è la cifra stilistica che lo contraddistingue. Per arredare una camera da letto classica è importante valutare con cura la tipologia di arredi che andremo a inserire: sì ad elementi in ferro battuto con riccioli e decori floreali oppure soluzioni in legno naturale dai toni caldi: sì anche agli armadi ampi e capienti e riccamente lavorati e all’immancabile settimino, sopra al quale porre un prezioso specchio. Non possono mancare, infine, i comodini: posti ai fianchi del letto ne fanno risaltare ancor più le linee eleganti e le forme ricercate.

Letto protagonista

Il protagonista della stanza, il letto, deve essere ampio e morbido, con testata imbottita o in ferro battuto. Il letto a baldacchino è certamente una delle tipologie di modelli più diffusi ed amati grazie alle sue linee sognanti, romantiche e sinuose. Ciò che non deve mai mancare, è che sia arricchito da biancheria e cuscini in tessuti naturali come lino, cotone e canapa. Perfetti anche pizzi, rasi e merletti per conferire raffinatezza.

Infissi in legno… o quasi!

Gli infissi in legno, certamente, hanno un fascino senza tempo. A fronte però di una buona resa termica, richiedono l’utilizzo di materiali specifici per la cura e una manutenzione più frequente rispetto ai serramenti in PVC perché soggetti più “fragili” contro l’usura del tempo. Per ovviare a questi inconvenienti, Oknoplast propone per le sue finestre in PVC delle speciali pellicole chiamate ecoNatura, capaci di riprodurre   fedelmente l’estetica e il calore del vero legno. Quattro le alternative di colore tra cui scegliere, due più chiare (bianco e rovere spazzolato) e due più scure (noce spazzolato e noce naturale). Il bianco e il rovere si prestano a valorizzare case dalle dimensioni ridotte perché riflettono la luce ed offrono, quindi, una maggiore luminosità ed un senso di spazio. Le due tonalità noce, invece, vanno bene in case dalle metrature importanti. In aggiunta, Oknoplast offre anche l’opzione ColorFull, che va a rivestire l’intera struttura del serramento, anche la parte interna di anta e telaio, per un risultato finale completamente omogeneo, privo cioè del tipico contrasto cromatico che si percepirebbe a finestra aperta

Il dettaglio in più

Caratteristico delle camere da letto in stile classico è il paravento: per creare un angolo di privacy, per nascondere qualcosa, schermare, separare zone o per creare giochi di luce e ombre, il separè è utilissimo complemento d’arredo in grado di connotare un ambiente. Può essere di vario materiale ma se avete l’esigenza di utilizzarlo in una camera classica quello in ferro o in legno sono i più adatti.

Lo stile industriale: mix tra presente e passato

Camera da letto in stile industriale

Affascinante, eclettico, estroso, urbano e chic: stiamo parlando dello stile industriale di ispirazione anni ’50, ovvero gli anni in cui – soprattutto in America, ma anche nelle grandi capitali europee – molte fabbriche furono dismesse e riconvertite a civili abitazioni. Mantenendo, però, alcune peculiarità che oggi sono la cifra stilistica di questa radicata tendenza di design: mattoni a vista, materiali quali legno e ferro, colori neutri ed elementi d’arredo vintage. Grazie proprio all’equilibrato incontro tra contemporaneità e passato, la camera da letto in stile industriale risulterà dinamica e all’avanguardia ma mai asettica, grazie ad una scelta di colori e materiali morbidi e caldi.    

Colori versatili per gli infissi

Al di là delle soluzioni personalizzate di cui abbiamo già parlato in precedenza, Oknoplast propone svariate tonalità di grigio dalla grande eleganza e di sicuro impatto scenico: il primo tono di colore va dal Grigio Bianco al Grigio Chiaro soft, passando per il Grigio Quarzo soft, il Grigio Ombra soft, il Grigio Basalto soft per poi finire con il Grigio scuro soft e il Grigio Scuro Venato soft. Optare su una tonalità di grigio per le finiture degli infissi significa fare una scelta di indubbio stile e dalla dirompente personalità, ma anche di grande raffinatezza e versatilità: un autentica chicca per impreziosire lo stile della camera da letto.

Dettagli per “ingentilire”

Per evitare l’effetto asettico, è possibile ingentilire lo stile industriale con alcuni accorgimenti. Oltre ai colori, anche la scelta dei giusti complementi d’arredo può rivoluzionare l’ambiente. Cornici e orologi dal design vintage e dalle linee morbide e tondeggianti, ad esempio, renderanno la camera da letto più intima e accogliente così come i tessili – tappeti e biancheria da letto – dai colori tenui e dai materiali soffici e avvolgenti.

Giocare con la luce

Stupire è la parola d’ordine: faretti da terra, lampadine sospese, cavi e fili a vista – tipici dello stile industriale, neanche a dirlo – ma anche un bel lampadario chandelier in stile retrò sono gli elementi imprescindibili a cui affidare l’illuminazione della stanza. 

Giocare con le luci, con i complementi d’arredo e con gli infissi è il segreto per una camera da letto dallo stile unico. Se poi andiamo ad arricchire il tutto con dettagli e colori dettati dal proprio gusto personale, quello che riusciamo a ottenere non è solo una camera da letto, ma un nido, un rifugio personale in cui dormire è un piacere e sognare una dolce routine.