È arrivato il momento di scegliere la cucina nuova, ma le idee non sono ancora molto chiare sull’arredamento? In questo articolo analizziamo tre degli stili più amati per caratterizzare la stanza più frequentata della casa, ovvero lo stile industriale, lo stile nordico e lo stile provenzale; per ogni mood abbiamo anche scelto delle finestre che secondo noi cascano a pennello, quindi… buona lettura! 🙂

Cucina in stile industriale 

L’industrial è uno stile davvero molto affascinante, che riesce a creare atmosfere particolari e intense soprattutto negli open space.

Muri di mattoni, tubi a vista, travi in ​​legno, binari a parete ed elettrodomestici dall’aspetto retrò sono tutti punti fermi della cucina dal carattere industriale.

Uno dei tratti più evidenti della cucina industrial è lo spazio ampio, e la presenza di soffitti alti e ambienti ariosi. In genere, la cucina in stile industriale è caratterizzata da muri in mattoni, mobili rustici, tubi e travi a vista, con elettrodomestici spesso rivestiti in acciaio inossidabile. Le trame ruvide si fondono perfettamente con le superfici lisce in acciaio, per formare un’armonia unica.

Un effetto particolare si può ottenere unendo mobili in pelle con l’acciaio inossidabile: lampade da terra in metallo, sgabelli da bar ed elettrodomestici sono elementi perfetti. I piani di lavoro in cemento aggiungeranno raffinatezza e praticità allo spazio. Anche il legno di recupero è un materiale straordinario, da utilizzare ad esempio per l’isola della cucina e gli scaffali, aggiungendo calore all’arredamento industriale. Se gli ambienti sono caratterizzati da mattoni a vista o muri di cemento, la soluzione perfetta è lasciarli scoperti.

Un altro elemento molto carino – e anche pratico –  da inserire è la lavagna. Infine, meglio utilizzare scaffali aperti per aggiungere ulteriore stile alla cucina industriale.

Le finestre ideali per lo stile industriale

Per lo stile industriale proponiamo una finestra in alluminio dal design contemporaneo e minimale: Futural OC.

La particolarità di Futural OC è quella di essere praticamente invisibile dall’esterno: quindi, già da un primo impatto, questo infisso in alluminio riesce a evocare una dimensione essenziale e metropolitana.L’ampiezza della superficie vetrata permette inoltre un maggior ingresso della luce naturale nella stanza, altro elemento importante vista la prevalenza delle tonalità grigie e marroni che caratterizzano questo stile.

Cucina in stile provenzale

Come sarebbe bello vivere in un cottage nel cuore della Provenza! La cucina provenzale è un piccolo paradiso dall’aspetto semplice ma elegante, ed è caratterizzata da mobili in legno sbiancato, pavimenti in pietra, colori pastello.

Quali sono le caratteristiche dello stile provenzale?

L’atmosfera raffinata dello shabby, mescolata con la semplicità country chic delle case di campagna e con un pizzico di Francia: è la ricetta giusta per ottenere una cucina in stile provenzale perfetta! Non potranno mancare carte da parati floreali, cuscini con stampe decorative e mazzi di fiori secchi appesi al soffitto. Per i materiali meglio puntare sempre sul naturale: pavimenti in cotto o pietra, legno decapato, accessori in ferro battuto; per quanto riguarda i mobili, invece, tipico di questo stile è tutto ciò che ha un’anima, un passato. Mobili usati e di recupero, se scelti bene e abbinati con gusto, daranno alla cucina un aspetto davvero unico e particolare.

Una cucina in stile provenzale può giocare sull’armonia cromatica e avere mobili e pensili dello stesso colore. Oppure può mescolare due colori diversi, uno neutro e uno pastello. Un altro abbinamento molto amato, con il quale si va sempre sul sicuro, è quello tra il bianco e il marrone invecchiato.

Nella cucina provenzale i fiori sono un elemento importante per conferire all’ambiente l’atmosfera bucolica tipica della campagna francese: se non è possibile avere sempre in casa dei fiori freschi, i già citati mazzi di fiori secchi al muro sono una soluzione molto carina. Semplici tende di garza in lino provenzale, leggere ma ruvide, saranno perfette se la cucina è già ricca di particolari: così non si corre il rischio di appesantire l’ambiente.

Le finestre ideali per lo stile provenzale 

Una finestra in PVC che sfrutta una tecnologia spaziale si può integrare con questa atmosfera romantica e un po’ retrò? Assolutamente sì, se si tratta di Winergetic Premium Passive: il design pulito e squadrato, l’ampia gamma di colori disponibili e la possibilità di accessoriare l’infisso con inglesine, traversi e pannelli bugnati permettono a questa finestra in PVC di adattarsi molto bene anche ai contesti classici. Inoltre Winergetic Premium Passive può contare su una tecnologia di altissimo livello: si tratta dell’Aerogel, un materiale dalle elevatissime proprietà isolanti utilizzato anche dalla Nasa, che garantisce un livello di isolamento…di un altro pianeta!  

infografica vantaggi in pvc

Stile cucina: nordico 

Il design scandinavo è caratterizzato da linee pulite, semplicità e minimalismo. Tuttavia, minimal non significa freddo. Grazie all’illuminazione intelligente e all’uso del legno e di altri materiali naturali, le stanze in stile scandinavo riescono a essere molto calde e accoglienti. La disposizione degli elementi è una parte importante per qualsiasi cucina in stile nordico: la scelta migliore è quella di puntare su ampi spazi, per riunire tutta la famiglia.

Anche dal punto di vista cromatico le cucine in stile nordico tendono a essere molto minimali, concentrandosi su una tavolozza di colori tenui di bianco, grigio rosa pallido e blu. Le finiture opache si prestano bene a questo stile, poiché tendono ad essere più discrete delle finiture lucide.

Pareti e armadietti imbiancati sono perfetti per raccontare lo stile nordico nella cucina. Un’idea carina può essere quella di appendere alcuni oggetti di utilizzo quotidiano alle pareti, come le tazze, le stoviglie o utensili in rame, che conferiranno calore e accoglienza agli ambienti. Le cucine nordiche sono solitamente anche molto green. Per questo la presenza delle piante è fondamentale, così come ogni riferimento alla natura.

Il tocco finale è l’illuminazione. Durante i mesi invernali, le giornate nell’emisfero settentrionale sono estremamente brevi, con solo poche ore di luce diurna. Per questo l’uso della luce è primario nel design nordico, con molti interni che si concentrano sulla creazione di spazi luminosi e ben illuminati.

Le finestre ideali per lo stile nordico

Un obiettivo ben preciso: massimizzare l’ingresso della luce esterna. Questo è lo spirito di Prolux, la finestra in PVC dal design straordinario e il profilo ridotto. Una caratteristica che consente di ampliare la superficie vetrata per far filtrare più luce naturale all’interno, grazie anche all’utilizzo di lastre di vetro extra-light.

Il risultato? Fino al 22% di luce in più rispetto a una normale finestra in PVC! Una caratteristica che si sposa perfettamente con la luminosità richiesta in una cucina in stile nordico.

Posted by Oknoplast