Negli ultimi anni, complice lo stress della vita quotidiana e il conseguente bisogno di allentare la pressione, la campagna ha ripreso a godere di una notevole fama.

Sempre più persone, infatti, si rifugiano nel weekend in casolari più o meno sperduti per assaporare atmosfere distese e rigeneranti. Si moltiplicano i casi di chi vuole lasciare la frenesia della città per partire alla volta del relax bucolico e sempre più spesso, chi se lo può permettere, predilige la seconda casa proprio in campagna anziché al mare o in montagna.

In un contesto del genere, chi ancora associa all’idea di campagna case poco funzionali, impegnative, dall’arredamento “pesante” e “antico” si dovrà ricredere: in tema di arredamento e design, lo stile di queste abitazioni ha delle linee guida ben precise che puntano ad un fascino rustico tutto da scoprire, e di cui godere a pieno.

Se sei in procinto di ristrutturare e stai cercando ispirazione, ecco allora qualche dritta per arredare la tua casa di campagna!


Il primo passo: la scelta dello stile

La prima scelta da compiere riguarda lo stile: prediligere il rustico classico – quello, per intendersi, dei cottage inglesi – o una versione un po’ più moderna?

Due sono gli aspetti principali di cui tener conto: da una parte, ovviamente, il gusto personale, dall’altra la struttura della casa. Se, infatti, essa presenta elementi architettonici particolari, quali travi a vista e muri in pietra, potrebbe essere consigliabile valorizzarli e quindi mantenersi su uno stile classico.

Diversamente, uno stile più minimal e sofisticato è il contrasto perfetto per le atmosfere country della verde campagna.

I materiali da prediligere nello stile country

Una volta scelto lo stile con cui arredare la tua casa di campagna, il passo successivo è quello di inserire armoniosamente gli elementi distintivi e caratterizzanti

Cosa non può mancare? Indipendentemente dalla scelta di uno stile classico o, al contrario, più moderno e innovativo, l’utilizzo di certi materiali resta imprescindibile: il legno, ad esempio, oltre a poter essere un elemento strutturale (per le travi a vista, abbiamo detto, ma anche per pavimenti, scale ed infissi), sarà presente anche nell’arredamento vero e proprio. Così come potrà essere utilizzato come decoro: col legno, ad esempio si possono ricoprire le pareti o il soffitto, quanto basta per conferire all’ambiente quel tipico gusto country.

Sia che venga utilizzato al naturale che decapato o dipinto – questo dipenderà dall’impronta che si vuole dare alla casa – il legno è d’atmosfera e, soprattutto, estremamente coerente con gli spazi esterni circostanti.

Gli altri materiali grandi protagonisti delle case di campagna sono la pietra e il ferro battuto: quest’ultimo, sia per gli interni (camera da letto, attaccapanni, lampadari) che per gli esterni (tavoli e sedie, pergolati e tettoie), sarà il grande alleato da utilizzare in abbinamento con il legno stesso. La pietra è più indicata invece per le pareti, i pavimenti e per i complementi arredo di bagno e cucina.  

La cucina: regina della casa

Poiché il country è uno stile di arredo rilassato e caldo, si adatta particolarmente bene agli ambienti della cucina, fulcro e cuore di ogni abitazione.

Non pensate però ai mobili robusti e imponenti, in legno scuro, delle cucine di campagna di un tempo: la tendenza è cambiata e, seppur continuino ad essere concepite con un animo “ruspante”, le cucine country di oggi rivisitano il classico in chiave moderna. Laddove sia possibile realizzarle, le cucina in muratura tipiche dello stile si sono evolute in composizioni prefabbricate che si adattano bene tanto alle case di campagna che a quelle in città. Le parti in muratura sono state perlopiù sostituite da strutture a pannelli in multistrato, rivestite con piastrelle in ceramica, in sostituzione alle vecchie pietre o sassi grezzi.

Generalmente la nuova generazione di cucine in muratura è realizzata con finiture naturali in legno, piani di lavoro in marmo, pietra o piastrelle. Per arredarle e rifinirne il look, le regole da seguire sono semplici e non rigorose, perché lo stile country impone solo un gusto genuino e sentito: legno e pietra per i complementi, colori pastello per pareti e tessuti, porcellane spaiate, vecchi armadi come dispense, barattoli in latta e pomelli in ceramica per ante e cassetti.

Chi ha progettato la casa ispirandosi ad uno stile più moderno, potrà scegliere complementi d’arredi dal design minimal e grezzo, nonché texture naturali che ricordano gli elementi della campagna circostante.

Infissi: performance tecniche ed estetica

Gli infissi rappresentano una parte fondamentale della casa, sia da un punto di vista funzionale che estetico. È soprattutto da questi elementi che dipende, infatti, la sensazione di benessere che misura il livello di qualità della vita all’interno della propria abitazione. Ovvero: perché in casa ci sia il giusto mix tra comfort (termico e acustico) e funzionalità, molto dipende dal tipo di infissi che sono stati installati.

Per questo motivo, quando arriva il momento di dover fare una scelta – che si tratti di una ristrutturazione o di una nuova costruzione – è opportuno valutare attentamente il tipo di intervento da eseguire per riuscire a trovare la soluzione su misura per le proprie esigenze.

Ovviamente, anche la parte estetica gioca un ruolo fondamentale nelle valutazioni preliminari: il design di porte e finestre, infatti, deve essere armonioso e coerente con lo stile che si è deciso di adottare.

O, al contrario, possono essere gli infissi stessi a incidere sulla definizione dello stile d’arredo a cui, poi, si dovrà adeguare tutto il resto (mobili, colori, materiali ecc…).

 

  infografica vantaggi in pvc



In una casa di campagna, quindi, serviranno serramenti in grado di coniugare l’anima rustica degli ambienti interni ed esterni con la cura dei dettagli, la semplicità con l’innovazione tecnologica e la naturalezza con una fine ricerca stilistica. Oknoplast, con la sua ampia gamma di soluzioni in PVC e alluminio, è l’alleato migliore per compiere la scelta più giusta che, oltre a soddisfare il lato puramente estetico, dovrà ricadere su porte e finestre a elevato risparmio energetico

Gli infissi Oknoplast sono una garanzia non solo dal punto di vista delle performance tecniche – e quindi di ottimizzazione dei consumi – ma anche sul piano della sicurezza antieffrazione: un aspetto da non sottovalutare, visto che si parla di case di campagna isolate.

Dal punto di vista estetico, accessori molto in linea con questo stile sono le tradizionali inglesine, che conferiscono agli ambienti un’atmosfera classica ed elegante, e gli scuretti interni – alleati perfetti per proteggersi dai raggi solari e donare alla casa un pizzico di fascino retrò.

 Finestra dalla forma atipica con inglesine Oknoplast 

La palette dei colori

È la natura circostante ad offrire i colori più adatti per una casa di campagna: per le pareti certamente, ma anche per i tessuti, le biancherie da letto e per il bagno.

Dalle tonalità del legno (nocciola e marroni più decisi) a quelle della terra (ocra, terra di Siena bruciata, rosso), passando per le tonalità della pietra (grigio, ambra e tortora) fino alla varietà pressoché infinita di verde. Trovano però spazio anche i toni pastello del rosa, del giallo e dell’azzurro, nonché le fantasie (floreali, quadretti e righe).

La carta da parati è, infine, un modo pratico per dare un tocco di novità senza alterare o trasfigurare eccessivamente gli ambienti originari, conservando intatta l’autenticità delle atmosfere. 

Le atmosfere informali delle abitazioni più rustiche lasciano dunque grande libertà di scelta dal punto di vista cromatico.

E tu, hai già pensato a come arredare la tua casa in campagna? 

Posted by Oknoplast